martedì 29 maggio 2012

1, 2 e 3 giugno: Via del Sale, dal piacentino al Tigullio


Il programma è composto da quattro immagini riprese dai volantini che saranno in distribuzione.
Tre riguardano le giornate inerenti il percorso ed una l'organizzazione:
siccome "pesano" circa 1 Mb ciascuna saranno un po' lunghe da scaricare.
Basta cliccare sul link per visualizzarle sul proprio browser

Prima giornata

Seconda giornata

Terza giornata

Organizzazione


Gruppo micologico vogherese

giovedì 24 maggio 2012

Domenica 27 maggio: ciclabili dell'Adda

Ecomuseo Leonardesco

L’Adda per centinaia di anni è stato il confine naturale tra la Repubblica di
Venezia e i territori del milanese. Il percorso si snoda nella parte più
interessante, sia dal punto di vista naturale che storico (Ecomuseo
dell’Adda), tra Brivio e Lecco. Il percorso costeggia i due laghetti che l’Adda
forma appena dopo l’uscita dal lago di Como.
Si parte dalla periferia nord di Trezzo, si costeggiano le vecchie centrali
elettriche che per prime portavano la corrente elettrica a Milano, si giunge
quindi in prossimità delle rapide dell’Adda, paesaggio incredibile a soli trenta
chilometri in linea d’aria da Piazza Duomo. Su questo tratto di pista
Leonardo da Vinci progettò il tratto di Naviglio di Paderno, al fine di
permettere il superamento delle rapide dell’Adda, con lo scopo di trasportare
cose e persone via acqua dalla Valtellina a Milano.
Opere poi realizzate nel 700 e oramai in disuso, sono però ben visibili a lato
della ciclabile. Sempre Leonardo qui ambientò il celebre dipinto “La Vergine
delle Rocce”.
Superati il Naviglio e le rapide, la pista ciclabile si apre addolcendosi con i
monti Orobici, Lecchesi e Bergamaschi sullo sfondo. A Imbersago finisce il
nostro percorso.

Continua qui

lunedì 21 maggio 2012

sabato 19 maggio 2012

Il sentiero dei fiori sull'Arera: uno spettacolo della natura da gustare passo per passo

mercoledì 23 Maggio 2012

Una giornata dedicata alla natura, durante l'esplosione della magnifica flora che sopravvive sulle falde del Pizzo Arera.

Continua qui

Pizzo Arera - 2.512 m s.l.m.

martedì 15 maggio 2012

Sui sentieri dei fiori

Passeggiate golose sul Monte Baldo
 
dal 19 maggio al 25 agosto 2012
 
Sotto la guida esperta degli Accompagnatori di Territorio del Trentino, vi invitiamo a scoprire profumi, colori e sapori del Monte Baldo. Tra primavera ed estate, infatti, la montagna amata dai botanici di tutta Europa offre il meglio ad occhi, olfatto, tatto e gusto. 
Attraverserete sentieri insoliti, prati fioriti, pascoli, malghe in quota e boschi di montagna, per poi terminare le escursioni con una sosta in rifugio, dove troverete ad attendervi un ghiotto menù a base di erbe spontanee del Monte Baldo. Nell’incontro con lo chef, vi metterete alla prova nella preparazione dei piatti gustati a pranzo.

Continua qui

lunedì 14 maggio 2012

Domenica 20 maggio: Parco del Monte Antola Traversata da Vallenzona a Crocefieschi (Ge)

Il Parco dell’Antola, una tra le zone più suggestive dell’Appennino ligure. Il territorio
confina a nord con il Piemonte, ad est con l’Emilia Romagna, è dominato dall’omonimo
monte (1597 metri) che fa da spartiacque tra due valli principali: la Valle
Scrivia e la Val Trebbia. L’area del parco presenta una notevole varietà di ambienti
naturali e costituisce inoltre un luogo ideale per praticare attività sportive, in modo
particolare l’escursionismo, grazie alla fitta rete di sentieri.
La nostra escursione inizia a Vallenzona nella piazzetta di fronte al campo sportivo,
lì si prende il sentiero per il monte Antola, contrassegnato da un quadrato giallo
pieno . Si parte in salita attraversando il paese e poi passando nelle vicinanze di alcuni
ruderi, poco dopo il sentiero inizia a salire decisamente nel bosco. Si continua
a salire verso il crinale incrociando più volte una sterrata. Dopo un’ora e 50 min.
si raggiunge lo snodo denominato Passo Sesenelle 1256m, qui si immette il sentiero
che proviene dalla chiesa di San Fermo; procediamo sempre con l’indicazione
quadrato giallo pieno, dapprima in discesa, poi in piano ed in seguito di nuovo in
salita in una bella faggeta, all’uscita ci si ritrova sulla sella del Monte Buio 1400m
(3 ore). Una piccola deviazione dal nostro sentiero ci consente di raggiungerne la
vetta, dove troviamo una grande croce. Sulla cima si trovano pure due tavoli con
relative panche, il posto ideale per fare la nostra “frugale” pausa pranzo.

Continua qui

giovedì 10 maggio 2012

Domenica 13 maggio: Ciclabili dell'Adda - Ecomuseo Leonardesco

Percorso ciclabile di 40 Km di solo andata, non continuativi, sono previste soste in punti di
interesse. Le biciclette sono fornite sul posto, il costo aggiuntivo per il noleggio è di 13€.


Continua qui

Causa maltempo rinviata al 27 maggio.

domenica 6 maggio 2012

Sentiero del viandante (Co)

Il Sentiero del Viandante è un itinerario che costeggia tutta la sponda destra del Lario. Ha una lunghezza complessiva di circa 45 km e quindi deve essere percorso a tappe. A seconda del livello di allenamento, il percorso è frazionabile in 3 o 4 tappe. Grazie alle frequenti intersezioni tra il percorso e la linea ferroviaria Lecco-Colico è possibile percorrere una tappa alla volta, tornando in treno al punto di partenza. Grazie alle quote modeste e all’eccellente esposizione del sentiero, l’itinerario è percorribile in tutte le stagioni. Il percorso è ben segnalato e inoltre sono presenti lungo il percorso alcune mappe d’insieme del sentiero. Nel seguito forniamo una breve descrizione di ogni tappa.

Continua qui


Due giorni G.S. Valliriunite

mercoledì 2 maggio 2012

Domenica 6 maggio: IL MONTE FIGNE PARCO NATURALE CAPANNE DI MARCAROLO (AL)

IL MONTE FIGNE PARCO NATURALE CAPANNE DI MARCAROLO (AL)
Ai confini tra Piemonte e Liguria una bella e facile escursione nel Parco delle Capanne di Marcarolo per raggiungere la  sommità del monte Figne  m 1.172 s.l.m. dalla cui cima si gode di uno splendido panorama sui laghi del Gorzente e sul golfo di Genova che dista solamente dieci chilometri in linea d’aria e nelle giornate limpide regala visioni sulla Corsica e su tutto  l’arco Alpino nord occidentale dal Gran Paradiso al Monte Rosa.
Difficoltà T – Dislivello m 400
Ritrovo: Staz. F.S. ore 8.30 Tortona (AL)
Spostamento in auto

Fonte

Associazione: La Pietra Verde
Quanto monotona sarebbe la faccia della terra senza le montagne.

Immanuel Kant

Lettori fissi

Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un'esistenza felice, la più grande è l'amicizia.

Epicuro

Archivio blog