mercoledì 28 marzo 2012

L’invasione dei camminatori

Milano in Movimento Lento”, la camminata-evento organizzata dalla nostra associazione in collaborazione con il Comune di Milano in occasione della prima domenica a piedi, ha avuto un successo travolgente: circa 500 persone hanno partecipato all’inedita performance itinerante dei nostri CamminAttori, che aveva lo scopo di dimostrare quanto sia bello camminare, anche in città.
Il corteo, lungo centinaia di metri, ha sfilato ordinatamente per le vie del centro cittadino, creando un po’ di scompiglio tra lo scarsissimo traffico di mezzi pubblici, taxi e soprattutto ciclisti. Molti passanti che non sapevano nulla della nostra iniziativa e del cammino in generale si sono uniti, e hanno ascoltato con grande attenzione i nostri interventi, che si svolgevano di fronte a luoghi significativi per la storia e la cultura milanese.
Carla De Bernardi ci ha dimostrato come sia bello camminare alla scoperta dei segreti di Milano, Jessica Tonelli accompagnata dal musico Andrea Zuin ci ha affascinato con le sue letture sul cammino, Alberto Conte ha raccontato la bellezza del viaggio a piedi, e Federico, Susanna, Sara, Chiara hanno contribuito con il loro entusiasmo alla prima grande occasione di incontro tra il Movimento Lento e la propria comunità. Che finalmente si è staccata dallo schermo del computer per mettersi in cammino, con la gioia di incontrarsi, di conoscersi personalmente, di passare del tempo insieme.

Continua qui

lunedì 26 marzo 2012

domenica 18 marzo 2012

Domenica 25 marzo: Anello di Rivanazzano (Pv)

Rivanazzano Terme, fiorente centro agricolo all’imbocco della Valle Staffora con la popolazione di circa 4000 abitanti, è anche un importante polo turistico per gli amanti dei parchi ed del benessere fisico, grazie alla presenza dei centri termali.
La cittadina è posizionata ai piedi delle colline lungo il torrente Staffora, il microclima è asciutto e leggermente ventilato, ideale per soggiorni ed escursioni.
La nostra giornata inizia nella piazza del Comune, si percorrono i giardini di fronte al Parco Brugnatelli e camminando sul sentiero nel letto del torrente Staffora raggiungiamo in 30 minuti Salice Terme. Percorriamo per un breve tratto la sede della ex ferrovia, attraversiamo un parcheggio e subito dopo, con molta attenzione la Strada Statale 461. Qui comincia una salita impegnativa su una stradina di campagna che ci porta dopo 1 ora e 15 min. a Nazzano (320m.).

Continua qui

giovedì 15 marzo 2012

Domenica 25 marzo

L’uomo e il Lupo
 Semplice camminata eco-sportiva alla scoperta di luoghi e sapori per il benessere psico-fisico della persona

Lunghezza dell’itinerario: km 6 andata e ritorno
Dislivello: 195 m in salita
La Pietra Verde per domenica 25 marzo propone un doppio appuntamento: Sanremo in Fiore e l’escursione: L’uomo e il Lupo.
Per la gita a Sanremo sono ancora disponibili alcuni posti (in pullman), mentre a richiesta proponiamo per quelli che vogliono trascorrere una domenica nella natura, un appuntamento simpatico, avventuroso e salubre.

Continua qui

lunedì 12 marzo 2012

Fare Trekking con uno zaino adeguato

L’escursionismo è una piacevole attività fisica, che permette di conciliare la passione per la natura con il movimento all’aria aperta.
Il trekking è uno sport che può essere praticato da tutti, senza particolari limitazioni, l’importante è prestare attenzione al tipo di terreno sul quale si cammina o sul quale ci si avventura per un’arrampicata.



Quando si stabilisce di fare delle escursioni in montagna è indispensabile pianificare dettagliatamente il percorso da seguire, senza dimenticare di informarsi sulle condizioni meteorologiche previste. Inoltre, è opportuno intraprendere una camminata solo dopo aver fatto rifornimento di acqua e cibo sufficienti a fronteggiare qualsiasi imprevisto.
La montagna e i boschi offrono la possibilità di ammirare paesaggi suggestivi, ma in questi luoghi le insidie possono essere sempre in agguato.
Un dettaglio molto importante è l’equipaggiamento necessario per fare trekking in totale sicurezza e comodità.
L’abbigliamento e l’attrezzatura per l’escursionismo non rappresentano solo degli accessori da portare con sé facoltativamente, ma sono degli elementi di fondamentale importanza per affrontare responsabilmente questa pratica sportiva.

Continua qui

giovedì 1 marzo 2012

Domenica 11 marzo: Avolasca - San Sebastiano (Al)

La nostra escursione inizia ad Avolasca, in corrispondenza del capolinea dei bus. Percorriamo la via centrale verso sud, fino ad uscire dal centro abitato. Dopo circa 1 Km lasciamo la strada ed imbocchiamo il sentiero sulla sinistra che si inoltra in un bosco in direzione della frazione San Vito. Camminiamo per circa 20 minuti e troviamo un bivio, teniamo la sinistra ed in pochi minuti raggiungiamo la vetta del Monte San Vito (624 m.), spartiacque tra Val Grue e Valle Ossona, da cui si gode un panorama a 360 gradi sulla Pianura Padana fino alle Alpi e sull'Appennino ligure-piemontese. Dopo una breve sosta si ridiscende al bivio e si riprende il sentiero principale, in circa 15 minuti si arriva alla frazione San Vito (1ora dalla partenza).
Da qui camminiamo per un tratto sulla strada asfaltata, transitiamo nell’abitato di Bastita (1 ora e 30 min.), superiamo il bivio per Agliani (1 ora e 40 min.), 500 m. dopo il ristorante “Il Ciliegio” deviamo a sinistra sul sentiero “Via del Mare”, il tracciato comprende tratti sterrati e tratti di strada asfaltata, passiamo alla base dei monti “Gavazza” e “Barillaro” e raggiungiamo le “Bocchette del Barillaro”. (3 ore). Da qui si ritorna sull’asfalto in direzione Dernice; al bivio per Parogna teniamo la destra, passiamo nel territorio di Montebore, zona di produzione dell’omonimo formaggio, dopo di che deviamo per Vigoponzo, attraversiamo tutto il paese e raggiunto un antico lavatoio ci fermiamo per la pausa pranzo. (3 ore e 40 min.).
Dopo esserci ritemprati riprendiamo il cammino, dal lavatoio sulla sterrata, si sale fino ad un incrocio, seguendo sulla sinistra il segnavia 128 (4 ore e 25 min.) proseguiamo fino a Dernice (4 ore e 50 min.). Dopo una sosta alla torre usciamo dal paese, prendiamo la strada per Garbagna. Nella vicinanze della chiesetta di San Rocco ci immettiamo in un sentiero e raggiungeremo dopo circa un’ora San Sebastiano. (6 ore ).
Avolasca - San Sebastiano


Continua qui
Quanto monotona sarebbe la faccia della terra senza le montagne.

Immanuel Kant

Lettori fissi

Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un'esistenza felice, la più grande è l'amicizia.

Epicuro

Archivio blog