lunedì 31 gennaio 2011

E' nata Federtrek!

Cari amici,
siamo davvero felici di annunciare la nascita di "FederTrek - Escursionismo e ambiente", l'associazione nazionale nella quale si concretizza il progetto per la creazione nel mondo dell'escursionismo, di un soggetto che possa avere un passo in più rispetto alla promozione del turismo ambientale.

Noi di TREKKING&Outdoor salutiamo con entusiasmo questa nuova realtà, nella cui gestazione siamo stati coinvolti molto da vicino, visto che il nostro editore Italo Clementi ne è l'attuale vicepresidente e ne è stato il promotore, assieme al presidente Paolo Piacentini.

La nostra vicinanza alla FederTrek, però, non è solo di tipo "parentale". Quello che ci lega è prima di tutto un comune modo di sentire. La filosofia che anima l'associazione è, infatti, la stessa che, da quasi 30 anni, promuoviamo attraverso le pagine della nostra rivista: quella di chi non si identifica nell'equazione escursionismo=sport e di chi vede nel camminare prima di tutto uno stile di vita e un approccio all'incontro e alla conoscenza autentica e al rispetto del territorio e di chi lo abita.

In quest'ottica, naturalmente, anche l'identificazione un po' angusta fra trekking e montagna viene scardinata: la cultura del camminare può essere di casa tanto fra le vette alpine quanto lungo le coste delle isole mediterranee, o fra le vie delle meravigliose città italiane, e siamo lieti che la FederTrek abbia da subito dato il proprio appoggio ad iniziative come il Progetto Nazionale Città del Trekking, ideato da Italo Clementi e sviluppato assieme Comune di Genova, alla Fondazione Univerde e al Coordinamento delle Agende 21 italiane.

Il nostro augurio è che la neonata federazione possa raggiungere presto l'obiettivo che ha posto a fondazione del proprio statuto: quello di farsi catalizzatore per la creazione di una sorta di lobby positiva, che coinvolga le differenti realtà e associazioni che oggi orbitano attorno al settore della promozione dell'escursionismo e che possa spingere enti e istituzioni a tutti i livelli a tener conto di quante potenzialità ci sono in questo settore, soprattutto per quanto riguarda la qualità della vita in città, la promozione delle aree minori e il benessere psicofisico delle persone.

Noi di TREKKING&Outdoor, naturalmente, seguiremo con grande attenzione il cammino della FederTrek e daremo il nostro contributo promuovendo le iniziative dell'associazione sulle nostre pagine e sui nostri siti internet.

A tutti gli amici della FederTrek auguriamo quindi buona fortuna, buon lavoro e ... buon cammino!


VISITA IL SITO DELLA FEDERTREK: www.federtrek.org
trekking

sabato 29 gennaio 2011

Domenica 30 gennaio: ESCURSIONE AI PIEDI DEL TIBERT


ESCURSIONE AI PIEDI DEL TIBERT – Caraglio (Cn)


Facile camminata con accompagnatore naturalistico sui pascoli innevati del Monte Tibert sino al panoramico Gias Sibolet.
Ritrovo a Caraglio. Dislivello: 350 m. Tempo di percorrenza: 1,5 ore. Quota di partecipazione: 10 euro. Sconti a gruppi e famiglie, possibilità di abbonamento. Prenotazione obbligatoria entro le ore 13 del g. precedente.

Continua a leggere

.

martedì 25 gennaio 2011

Assemblea Appennino Trekking

Caro socio, caro simpatizzante dell'Appennino Trekking,
come spesso accade nella vita delle associazioni volontaristiche, a momenti di successo e soddisfazione subentrano momenti di crisi, sia dovuti al normale ricambio generazionale che alla necessità di aggiornare missione ed obiettivi dell'associazione stessa. 
Questo momento di passaggio è giunto anche per l'Appennino Trekking ed è quindi necessaria una sua rifondazione.
A tal fine sei caldamente invitato a partecipare all'Assemblea Straordinaria che si terrà:
giovedi 3 febbraio 2011 alle ore 21.00 presso il salone della Croce Rossa di Tortona  in prima convocazione ed in caso in questa data non si raggiunga il numero legale
venerdì 4 febbraio 2011 alle ore 21.00 presso il salone della Croce Rossa di Tortona  in seconda convocazione
con il seguente ordine del giorno:
1) Relazione del presidente sulla attività del 2010 (iscritti, partecipanti, gite effettuate e bilancio consuntivo al 31/12, confronti con il 2009)
2) Proposta del modello di rifondazione dell'associazione così articolata:
- Elezione del nuovo Consiglio rifondante (da tenersi in una assemblea nel maggio prossimo)
- Raccolta delle candidature al Consiglio (da inoltrate entro il 30 aprile)
Attività del consiglio rifondante
- Assemblea di ratifica delle proposte del Consiglio rifondante con elezione del nuovo Presidente, da tenersi entro il 15 luglio
3) programma ristretto 2011, al fine di garantire la normale continuità dell'attività dell'associazione verrà presentato il calendario delle gite che verrà momentaneamente limitato al periodo da febbraio a luglio
4) cena sociale di inizio anno, che si terrà venerdì 11 febbraio ore 20.30 presso il Ristorante Belvedere di Avolasca (euro 30 a testa tutto incluso)
5) Tesseramento 2011

In questo momento così importante per l'Associazione, la tua presenza è fondamentale ed è altresì importante che tu estenda l'invito a tutti i simpatizzanti dell'Associazione ed anche a tuoi contatti che tu reputi interessati ad entrare come nuovi soci nella vita dell'associazione.

giovedì 20 gennaio 2011

Domenica 23 gennaio 2011: San Rocco - Portofino (Ge)

Il percorso inizia a San Rocco (221 m), frazione di Camogli ubicata in stupenda posizione a dominio del Golfo Paradiso. Oltrepassata la chiesa parrocchiale, si continua in falsopiano lungo una strada rotabile che in breve, conduce alla località il Poggio (200 m) e quindi, subito dopo, a Mortola (245 m).Superato il borgo, si prosegue lungo una mulattiera che esce ben presto dall'oliveto per entrare in una bella pineta, sempre in vista del mare. Si tocca la località Fornelli (250 m), caratterizzata da numerose batterie e fortificazioni risalenti alla seconda guerra mondiale. Ora il sentiero diventa più stretto e pericoloso, con tratti, alle pendici del M. Campana, a strapiombo sul mare (catene e scorrimano) fino al Passo del Bacio e si inoltra nel vallone della Cala dell’Oro, fino a raggiungere il punto più basso a quota mt 75. Da qui si riprende a salire nella macchia mediterranea sino al valico di Costa del Termine e ridiscendere, osservando panoramiche stupende sulla baia, sino a San Fruttuoso.
Sulla spiaggia è prevista la pausa pranzo.
Dopo la sosta si riprende il cammino, si attraversa il villaggio passando dietro l'abbazia e toccando il successivo, piccolo nucleo detto "la Cheta", quindi si comincia un'altra salita assai ripida in un bel bosco di lecci. La mulattiera con svariati tornanti guadagna quota rapidamente.
Salendo si tocca la "Base Zero" (250 m), un incrocio di sentieri a picco sul mare. Adesso il viottolo si sviluppa in falsopiano nella pineta, arrivando alle Case Prato (245 m) dove il sentiero penetra in un rigoglioso oliveto, toccando case sparse in posizioni incantevoli e si raggiunge così la nostra meta: Portofino.
Per chi non se la sente di percorrere il tracciato descritto, in alternativa, può raggiungere la meta percorrendo il sentiero della “Cornice Media” (2 triangoli rossi - 1 triangolo rosso) ed evitare così i tratti esposti; si cammina attraversando la macchia mediterranea (si possono ammirare eriche e corbezzoli) e spazi aperti con notevoli viste su Punta Chiappa ed il golfo del Tigullio. Si fa la sosta a Semaforo Nuovo, si raggiunge Pietre Strette dopo di che si scende e ci si ricompatta con il gruppo proveniente da San Fruttuoso nei pressi di località Olmi. 

 ...
Continua a leggere 

Gruppo micologico vogherese

.

mercoledì 19 gennaio 2011

DOMENICA 23 GENNAIO 2011: I CINQUE CAMPANILI, ZOAGLI (GE)

Un bellissimo percorso che ha inizio dal paese di Zoagli (GE) in un territorio unico dove esistono numerose frazioni disseminate
lungo la vallata del Torrente Semorile in cui ogni località ha la sua chiesa.
Il sentiero attraversa ambienti rurali, naturali, urbanizzati e sullo sfondo il mare e il promontorio di Portofino.

Lunghezza: Km 8
Dislivello effettivo in salita: circa m 400
Ritrovo: Stazione F.S. ore 8,15 Tortona (AL)
Spostamento in treno.
SI RACCOMANDANO: SCARPE DA TREKKING, FELPA, GIACCA IMPERMEABILE, PRANZO AL SACCO
ED EVENTUALE BINOCOLO E MACCHINA FOTOGRAFICA
Quota di partecipazione per i non associati € 3,00 per la copertura assicurativa
Info: 338.5291405 – 340.1628452

lunedì 17 gennaio 2011

Domenica 6 febbraio: ciaspolata in Valle d'Aosta

Becca France
 
Escursione con racchette da neve accompagnati come gli anni precedenti dalla guide della Cooperativa Habitat con fornitura di ciaspole per chi ne fosse sprovvisto. La partenza è da Vétan (m.1780) con destinazione l’Anticima Becca France (m.2310). Il percorso che dà la possibilità di ammirare un panorama stupendo sulla valle d’Aosta e sulla zona del Gran Paradiso, si snoda prima su strada poderale con dolci pendenze poi su sentiero,a tratti ripido, e porta dopo circa 1 ora all’Alpe Loè (m.1986). Qui si prosegue in piano sino a raggiungere una passerella che permette l’attraversamento del torrente di Vergogne. Poi si risale lo spallone boscoso sovrastante gli alpeggi con un lungo traverso fino a raggiungere l’ampia cresta a livello di una selletta. Da qui in breve in vetta. Discesa per il medesimo itinerario.
L’escursione da Vetan è sicuramente meritevole per l’ampio panorama che si gode. Infatti questa cima poco frequentata risulta essere un belvedere a 360° sulle montagne valdostane. Ampia è la visione sulle cime valdostane a sud della Dora, dall’Emilius al gruppo del Rutor ed in particolare sulla Grivola, vera “star” dell’escursione, che attrae continuamente l’attenzione con il suo grandioso anfiteatro di roccia e ghiaccio e con la sua forma tipicamente ardita. Una particolarità della Becca France è di avere la cresta di accesso sdoppiata, costituita almeno in parte da 2 creste parallele separate tra loro da una valletta.
Ritrovo e partenza: ore 6,30 presso la nostra sede lato Via Kennedy
Accesso: raggiungibile con pullman se il numero dei partecipanti lo consente
Località di partenza: Vètan raggiungibile da Aosta con SS26 passando da St.Pierre
Difficoltà: E (è necessario un buon allenamento fisico)
Dislivello: 500 mt. 
Tempo di percorrenza: 4 ore
Pranzo: al sacco
Rientro previsto: ore 20,00
Responsabili organizzativi:
Fabrizio Clava 338 3923229
PRENOTAZIONI ENTRO 27 GENNAIO
Le guide che ci accompagnano potranno, a seconda delle condizioni della neve, decidere di modificare l’itinerario o la destinazione della “Ciaspolata”

mercoledì 12 gennaio 2011

Passione montagna

Amare la montagna non è la mera conquista,
ma qualcosa di più intimo e profondo ...
É coglierne l'essenza in ogni sua sfaccettatura:
nei suoi paesi e nelle sue genti,
nei suoi boschi e torrenti, nei suoi suoni e colori.

É salire con l'umile consapevolezza che siamo niente rispetto a Lei,
è comprenderne e rispettarne i suoi solidi fragili equilibri,
è gioire per le meraviglie che Lei ci dona,

è entrarne in simbiosi ritrovando il nostro vero Io.

Fonte

martedì 11 gennaio 2011

22/23/24/25 aprile: Les Calanques di Marsiglia

Si rammenta a chi fosse interessato a partecipare a questa escursione, che le iscrizioni si chiuderanno il 15 gennaio

Gruppo micologico vogherese

domenica 2 gennaio 2011

Quanto monotona sarebbe la faccia della terra senza le montagne.

Immanuel Kant

Lettori fissi

Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un'esistenza felice, la più grande è l'amicizia.

Epicuro

Archivio blog